21 Giugno 2024
News

CHI E' LORENZO LONGO, VINCITORE DELLA ACSI SURFING FINALS 2023

24-01-2024 21:16 - Surf
In questa intervista cerchiamo di capire chi è Lorenzo Longo, che a novembre ha spodestato il versiliese Federico Tenerini in una combattuta finale sulle onde del pontile di Lido di Camaiore.
Descriviti brevemente, sia come surfista che come ragazzo: i tuoi sogni, i tuoi progetti...
L.L.: Ciao a tutti , mi chiamo Longo Lorenzo ho 19 anni appena compiuti, faccio surf da quando ho circa 8 anni. Sono un ragazzo molto sensibile, il surf mi ha aiutato durante la mia vita poiché è un modo che utilizzo per scattarmi dalla realtà e della monotonia. Nel surf mi confronto con molte persone e molti amici, mi ritengo molto fortunato per questo motivo. Questo periodo è molto importante per me perché andrà ad influenzare il mio percorso di vita. Spero di poter realizzare i miei sogni e le mie ambizioni, tant’è che mio papà ed io, con il grandissimo aiuto di Carlo Piccinini e ACSI Surfing, abbiamo aperto una scuola di surf a fiumicino. Surf school Fiumicino.

Come, quando e perchè hai iniziato a fare surf?
L.L.: Era una giornata di settembre e mio padre decise di portarmi a Focene, dopo avermi comprato una muta da Dirty surf. Successivamente siamo entrati in acqua, non riuscivo a prendere neanche un’onda, ma dopo numerosi tentativi riesco a prenderla. Siccome non avevo il leash persi la tavola e un ragazzo me l’ha ripresa, ad oggi è uno dei miei più cari amici nonché un grandissimo e talentuoso rivale: Valerio Funari.

Sappiamo che tuo padre, Piermatteo, è stato uno dei più forti surfisti laziali negli anni '90, membro della nazionale italiana ai mondiali del 1996 ad Huntington Beach. Che influenza ha avuto nella tua avventura surfistica?

L.L.: Mio papà è stata la prima persona a spronarmi nel fare SURF. Sono fortunatissimo ad avere lui come coach. la carriera di mio padre mi ha sempre affascinato sin da quando ero piccolo. quelle che ad oggi sono le mie ambizioni nel surf, sono sempre state influenzate da lui. Proprio per questo partecipo alle gare con entusiasmo.

Quali sono i tuoi surfisti preferiti e i tuoi spot del cuore?

L.L.: Da quando sono piccolo, sono affascinato da colui che è stato 11 volte campione del mondo: Kelly Slater, il suo surf è inconfondibile per me e mio padre da sempre. Il mio spot del cuore è Coccia di morto, posto nel quale il mio surf ha visto una grande evoluzione.

Perchè hai deciso di partecipare alla finale Acsi Surfing Finals?
L.L.: Ho deciso di partecipare alla ACSI surfing final per mettermi in gioco poiché era un open e mi sarei dovuto scontrare con molte fasce d’età.

Che giudizio dai di questo evento e cosa miglioreresti?

L.L.: Durante questo evento mi sono trovato a mio agio sia con i miei sfidanti sia con i giudici. Lo staff è stato impeccabile.

Parteciperai alle pèrossime gare Acsi Surfing e consiglieresti ad altri surfisti di farlo?

L.L.: Certamente participerei alle successive gare. soprattutto incoraggerò tutti i miei amici surfisti a partecipare.

Qualsiasi cosa ti vada di aggiungere

L.L.: Infine, sono rimasto sorpreso dei premi in palio che ACSI surfing ha riservato per i partecipanti. Ringrazio Alessandro Dini per l’intervista e lo staff di ACSI surfing e colgo l’occasione per fare un saluto generale a tutti. DAJE����!

Beh, che dire? Lorenzo è un figlio d'arte, cresciuto in una delle surf city italiane e desideroso di confrontarsi con altri surfisti. Sembra proprio che lo rivedremo alla nostre prossime gare. Mahalo Lorenzo!


Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie